Casa Solidale

Un nuovo progetto abitativo per padri separati

Il progetto Casa Solidale affonda le sue radici nell’esperienza della nostra organizzazione nel campo dell’abitare sociale.

Casa Solidale è la naturale evoluzione del nostro primo servizio di housing, Casa in Centro, dove da dieci anni si sperimenta la coabitazione tra giovani studenti e lavoratori e giovani adulti in uscita da percorsi residenziali educativi svolti nella minore età, con la finalità di sostenere questi ultimi nel raggiungimento di una piena autonomia. Oltre al raggiungimento di questo importante obiettivo crediamo che Casa in Centro abbia promosso una nuova cultura del coabitare e, grazie alla Città di Torino, è stato riconosciuto l’impatto positivo di questa tipologia di servizi, e rappresenta quindi un modello riconosciuto di innovazione sociale in grado di rispondere ai bisogni urgenti ed emergenti.

Casa Solidale si pone in continuità con questa esperienza e si inserisce in una filiera composta dai servizi di abitare sociale, servizi educativi genitore bambino e servizi prima infanzia. Tutto ciò per promuovere l’autonomia e il benessere di un target specifico di adulti in condizione di fragilità: i padri separati.

COSA FA
• mette a disposizione spazi abitativi di qualità a un prezzo calmierato, rivolti a persone che attraversano una fase temporanea di difficoltà;
• previene il degenerare di situazioni conflittuali e potenzialmente distruttive;
• potenzia le capacità dei padri separati di adattarsi a un cambiamento, di trovare risorse per costruire una prospettiva sostenibile di vita;
• genera opportunità di incontro, confronto e scambio;
• attiva reti integrate e complementari;
• sperimenta quanto un modello abitativo improntato alla coabitazione sia generativo di cambiamento positivo e riacquisire competenze e autonomia.

COM’È
Casa Solidale è composta da tre appartamenti arredati e attrezzati per otto beneficiari con spazi dedicati all’accoglienza e al pernottamento dei figli in un contesto territoriale attivo e stimolante del centro città in zona Vanchiglietta. Oltre all’accoglienza abitativa, il progetto offre azioni di sostegno alla genitorialità e attività di consulenza individuali e di gruppo grazie al partenariato con l’associazione “cerchio degli uomini” e promuove l’inclusione e l’accesso ai servizi educativi, sociali, sanitari, culturali cittadini.

PER INFO E APPROFONDIMENTI
Responsabile di progetto Marco Boscaglia
Cell.3460384274
marcoboscaglia@coopaccomazzi.it

DOV’È
Corso Farini 32, 10135 TORINO

Il progetto è sostenuto dal Programma Housing della Compagnia di San Paolo

Categories

Copyright © JevelinTheme – Theme by Shufflehound