Servizi Educativi

SERVIZI EDUCATIVI

Credere nel cambiamento è un’opportunità condivisa.
È una mano tesa verso un’altra.
È un ponte da costruire per unire.
È la possibilità di nascita in un terreno che è in apparenza arido.

Servizio

Comunità Alloggio

Un ingresso.
Un ufficio.
Un salotto.
Una cucina.
4 bagni.
Una lavanderia.
5 stanze.
10 ragazze.
31 anni di vita insieme, di accoglienza, di appoggio, di pianti e risate, di abbracci e bronci.

È un binario di arrivi e partenze. Una palestra per farsi i muscoli per vedere il mondo con occhi diversi. È un trampolino dove non è importante il tuffo perfetto, ma lo sguardo di complicità con chi hai affianco.

Servizio

Centro Educativo Makecentro

Makecentro è un Centro Diurno Educativo per Minori che interviene sulla prevenzione del disagio focalizzando il proprio intervento sul minore, la sua famiglia ed il territorio di residenza.

Il minore accolto può presentare un ampio spettro di complessità: è spesso in situazione di disagio e a rischio di devianza, in situazione di trascuratezza e rischio di emarginazione sociale; presenta difficoltà a scuola a livello comportamentale e relazionale, a volte rientra nella categoria degli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES). I nuclei di provenienza spesso hanno difficoltà a rispondere adeguatamente ai bisogni dei propri figli essendo a loro volta in difficoltà. Il centro può rappresentare uno spazio in cui famiglia e minore possono trovare sostegno e attivare un processo di cambiamento positivo della loro situazione.

Servizio

Luogo Neutro

In attesa sulla banchina della piccola stazione, arriva il treno…il timore e l’emozione dell’incontro, raccontarsi, guardarsi, salutarsi. L’orologio ricorda la nuova partenza e i nuovi saluti. Si arriva e si parte con treni diversi, il viaggio è lo stesso le destinazioni ancora non si conoscono.

Uno spazio di incontro fisico/emotivo/… tra figli, nipoti, genitori, nonni, zii, ed educatori per quel tempo stabilito lì da un orologio. Emozioni, saluti, sospesi, parole e silenzi, sguardi, carezze, timori, giochi, attese. Insieme in viaggio verso una destinazione che ancora non si conosce, che si scoprirà lungo la strada.

Servizio

Casa di Agar

Un gruppo appartamento che accoglie, in mini alloggi completamente autonomi, tre nuclei familiari, in carico al Servizio Sociale, composti da una mamma (anche gestante) con uno o più figli.

Il progetto favorisce, attraverso la presenza di un’équipe educativa,  l’inserimento sociale della mamma e del/i bambino/i nel contesto sociale in cui sceglie di vivere in autonomia, supportando la madre nel raggiungimento di una personale autonomia e acquisizione e/o miglioramento delle competenze genitoriali.

giallosite

Progetto

Educativa di Comunità

È un servizio in appalto con il Comune di Torino con una presenza ormai trentennale sul territorio della Circoscrizione 1. L’educativa di comunità lavora con i gruppi naturali: ha lo scopo di agganciare i minori e i giovani in situazione di disagio, promuovere il loro protagonismo positivo, monitorare eventuali situazioni a rischio, stimolare un dialogo costruttivo con gli adulti di riferimento. Nel corso del tempo ha subito varie modifiche progettuali e oggi al suo interno è previsto anche il servizio di diritto di visita. Quest’ultimo è un progetto di presa in carico sul territorio di nuclei separati con una conflittualità persistente tra la coppia genitoriale. La funzione educativa è garantire gli incontri dei figli con i genitori non conviventi salvaguardando il loro legame affettivo.

Progetto

La Scuola e il Disagio dei Minori

Il progetto è promosso dal Consorzio Intercomunale Socio Assistenziale C.I.S.A. 12 con l’obiettivo di realizzare interventi di  natura preventiva all’interno delle scuole del territorio dei Comuni di Nichelino, Candiolo, None e Vinovo. Il  Servizio è attivo dal 2002.

Gli educatori della Cooperativa lavorano sulla prevenzione e il riconoscimento del disagio nelle scuole attraverso laboratori a forte carattere educativo, al fine sollecitare il cambiamento all’interno dei gruppi classe e prevenire eventuali situazioni di disagio.

Servizio

Autonomia Guidata

La Cooperativa “G. Accomazzi” gestisce, in collaborazione con Casa di Agar, progetti di autonomia guidata: si tratta di alloggi completamente autonomi, dislocati in quartieri diversi del comune di Torino, che hanno l’obiettivo di far raggiungere al nucleo familiare monogenitoriale o composto da entrambi i genitori, un maggior grado di autonomia nella gestione della vita quotidiana, attraverso un sostegno educativo costante.

Progetto

Pon Metro TO Home, verso casa

Promosso dalla Città di Torino (Divisione Servizi sociali – Area Inclusione Sociale – Servizio Prevenzione alle Fragilità Sociali e Sostegno agli Adulti in Difficoltà) all’interno del Programma Operativo Nazionale Città metropolitane (PON Metro 2014 – 2020) è rivolto al contrasto della povertà abitativa di fasce fragili mediante percorsi inclusivi personali di tipo sociale, occupazionale, formativo, educativo e socio sanitario. Il progetto ha la finalità di accompagnare e sostenere i beneficiari dell’intervento: nel superamento della loro condizione di disagio abitativo, nell’inserimento lavorativo e/o in azioni di accompagnamento occupazionale e formativo a supporto del reddito, nell’integrazione in contesti comunitari e relazionali. Per il periodo 2018-2020 il progetto è in ATI con Coop. SocialeORSo, Coop. Sociale ESSERCI, Coop. Sociale G. ACCOMAZZI e CoAbitare Impresa sociale.

Progetto

FUTURAMA

È un progetto di community empowerment selezionato da “Con i Bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. G. Accomazzi scs è uno dei 38 partners che collaborano nell’area Cidis e nelle circoscrizioni 2 e 3 del Comune di Torino. Le azioni che mette in atto sono laboratori educativi all’interno delle scuole primarie nel territorio del Cidis e incontri di sostegno alla genitorialità. La G. Accomazzi scs è anche responsabile del monitoraggio del progetto.

Progetto

Bando  56

Attivazione di un servizio di accoglienza residenziale per nuclei in condizione di grave disagio abitativo od emergenza abitativa. La cooperativa in parternariato con Esserci scs ha messo a disposizione due alloggi in Torino e attivato un accompagnamento all’inclusione sociale delle famiglie accolte e a un corretto utilizzo delle risorse territoriali a secondo dei bisogni emersi.

Progetto

FACCIAMO CO.S.E. Comunità che Sviluppa Energie

Il progetto rientra nelle Azioni innovative di welfare territoriale – We.Ca.Re 2018-2021 con capofila l’Unione dei Comuni di Moncalieri, Trofarello, La Loggia e C.I.S.A.12 – Nichelino la cui finalità è accompagnare alla costruzione e sperimentazione di nuovi assetti di governance del sistema di welfare locale, attraverso un percorso condiviso di ricerca-azione. La G. Accomazzi scs è uno dei 6 partners presenti nel progetto con la collaborazione del Dipartimento di Culture, Politica e Società – Università di Torino.

Progetto

Doors

All’interno della strategia per l’innovazione sociale della Regione Piemonte WE CARE (Welfare Cantiere Regionale),  il progetto Doors intende rispondere al bisogno di inclusione sociale di adulti in difficoltà che percepiscono reddito di cittadinanza. I beneficiari, individuati dal servizio sociale, mediante il progetto possono accedere ad un percorso di inserimento/reinserimento lavorativo attraverso l’utilizzo di tirocini formativi e a un sostegno individuale mirato all’orientamento lavorativo, all’ampliamento della propria rete di contatti e al consolidamento dell’autonomia personale e sociale. La cooperativa è in partenariato con Esserci scs, O.R.So., s.c.s, Comitato promotore S-NODI Gabriele Nigro per il periodo 2019-2021.
giallosite

Progetto

A.R.T.E. Attività Rigenerazione Territorio Empowerment

È un progetto in ATI con ESSERCI scs, Arcidiocesi di Torino Ufficio per la Pastorale dei Migranti, G. ACCOMAZZI scs, CoAbitare srl Impresa Sociale, Consorzio Sociale Abele Lavoro s.c.s., Patchanka s.c.s., Sinapsi s.c.s., O.R.So. s.c.s. all’interno dell’iniziativa sperimentale INTEGRO promossa da Compagnia di San Paolo e l’Ufficio Pio della Compagnia di San Paolo per il periodo 2018-2021. Il progetto prevede l’inserimento di beneficiari in percorsi di orientamento al lavoro e/o di formazione e attivazione di tirocini lavorativi, servizi di supporto finalizzati al raggiungimento dell’autonomia abitativa, potenziamento delle competenze di base e servizi alla persona finalizzati all’inclusione attiva. I beneficiari sono donne sole con figli, nuclei con età compresa tra i 30 e i 50 anni, persone disoccupate con età compresa tra i 40 e i 60 anni che versano in condizioni di fragilità economica e sociale.

Servizio

Progetto Autonomia Giovani Adulti

È un servizio per giovani tra i 18 e 21 anni che si ritrovano senza riferimento parentale o che non sono pronti per sperimentare un concreto progetto di totale autonomia abitativa. Grazie alla pluriennale esperienza nella gestione di progetti di abitare sociale, la Cooperativa mette loro a disposizione spazi abitativi qualificati, in condivisione con studenti e/o giovani lavoratori/trici e un supporto educativo perché il giovane adulto, anche neo maggiorenne, possa sperimentare. Una condizione di “autonomia monitorata” attraverso la ricerca attiva del lavoro o la prosecuzione dell’attività formativa intrapresa, la gestione di un’abitazione, lo sviluppo di competenze nelle relazioni interpersonali e nella socializzazione, l’orientamento e utilizzo della rete dei servizi territoriali.
giallosite

Servizio

Educativa Territoriale Familiare

Attivo dal 2009 ial centro del servizio sono il minore e la sua famiglia e il contesto principale dell’intervento è la casa. Nei servizi domiciliari, l’educatore si pone al fianco del nucleo multiproblematico, in una posizione di facilitatore della relazione: fa sentire ogni membro della famiglia quale soggetto attivo e utile, al fine di incidere sulla realtà e sul possibile cambiamento. Il minore e la famiglia sono aiutati a sperimentarsi nel sapere ascoltare, nella convinzione che percepire di essere ascoltati crei senso di reciprocità tra le persone.

È un servizio accreditato con il Comune di Torino e opera su tutto il territorio cittadino in collaborazione con i Servizi Sociali e Sanitari.

Servizio

Interventi Educativi Territoriali

È un servizio attivo all’interno del Distretto Sociale Sud Est e del Distretto Sociale Nord Est della città di Torino. I minori presi in carico fanno parte di famiglie fragili, seguite dai Servizi Sociali e/o dal Servizio di Neuropsicologia Infantile. Gli interventi possono avvenire sia sul territorio sia a domicilio e hanno la finalità di facilitare i minori e le famiglie all’accesso alle risorse formali e non del territorio, di fornire loro strumenti e strategie per affrontare le criticità, attivare e potenziare le risorse personali.